Indagine sanitaria sul gioco d’azzardo patologico

21 ottobre 2014 Posted by itubessa

Se ne sono dette di tutti i colori sul gioco lecito, chi lo vuole e chi no, chi vuole “eliminarlo” e chi invece no, chi crede che sia la causa di “tutti i mali” e chi invece crede sia una fonte di reddito: insomma “ogni testa è un piccolo mondo”. Però, sarebbe giusto anche sapere quali e quante siano le conseguenze “vere” del gioco d’azzardo: il gioco patologico in che misura si “presenta” sul nostro territorio? In che forma si può “contare”? Quali dati certi esistono? Qualcuno si è interessato di valutarne “veramente” le conseguenze? Ed allora ecco l’Istituto Superiore di Sanità -a fianco dei Monopoli di Stato- che progetta un’indagine epidemiologica nazionale sulla diffusione del gioco patologico in Italia: questa sarebbe la ricerca più approfondita mai realizzata sul tema della dipendenza da gioco che permetterebbe, una volta per tutte, di avere finalmente una visione su questo fenomeno e sulla sua effettiva diffusione che porterebbe una solida base da cui partire per mettere in atto interventi di carattere preventivo o sanitario.

Nella Legge di Stabilità del 2010 già veniva introdotto il tema della “ludopatia” in ambito legislativo e quindi ad oggi, 2014, esiste una grave carenza dello Stato poiché non esistono ancora “dati certi” sul gioco patologico e sulla sua diffusione. Affidare la ricerca di “questi dati certi” all’Istituto Superiore di Sanità sarebbe una grande “prima coerente mossa” considerando che questo Istituto assolve dal 1991 la funzione di Centro di Documentazione dell’Ufficio Regionale per l’Europa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

Casino online illegali senza licenza aams ufficiale

24 luglio 2014 Posted by itubessa

I Casino online illegali sono dei siti che operano irregolarmente sul mercato del gioco italiano, in quanto non recepiscono le norme che disciplinano il gioco a distanza nel nostro paese sul rispetto delle quali effettua dei controlli costanti l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato (Aams). Purtroppo, nel tempo, gli scommettitori italiani hanno subito non poche truffe, nel momento in cui si sono trovati ad interagire in tali contesti di gioco che purtroppo, diverse volte, nascondono delle insidie.

Molte volte gli scommettitori vengono attratti da bonus di benvenuto dagli importi molto elevati che si trasformano in vere e proprie trappole per via di requisiti di scommessa proibitivi che rendono impossibile il loro sblocco. In altre situazioni, è capitato gli scommettitori non si siano visti pagare le scommesse vinte. In altri ancora, le somme versate sul conto di gioco sono andate perdute.

Questi, chiaramente, sono alcuni degli episodi che sono accaduti all’interno dei casino on-line illegali. Molto probabilmente, ci saranno piattaforme per il gambling on-line più oneste, malgrado non abbiano recepito la normativa Aams sul gioco a distanza. Oltre il bonus di un certo valore, gli appassionati al gioco sono sempre stati attratti dall’offerta di forme di intrattenimento innovative e molto sofisticate dal punto di vista tecnologico. Ne sono un esempio le slot-machine on-line con jackpot di notevole valore.

A dire il vero, però, da quando sono state legalizzate le piattaforme per il gambling on-line con licenza Aams sono stati introdotti tanti titoli di slot-machine offerti dai marchi più importanti del gioco d’azzardo mondiale (Playtech, Microgaming, Novomatic, Netent, giusto per qualche nome), buona parte degli scommettitori italiani ha deciso di interagire soltanto nell’ambito dei casino on-line legali italiani.

In tali contesti di gioco gli utenti trovano il massimo livello di sicurezza che li pone al riparo da qualsiasi rischio di perdite e, inoltre, le possibilità di vincita sono molto elevate grazie a delle percentuali di restituzione che difficilmente scendono sotto il 90%, in osservanza alle norme che disciplinano il gioco d’azzardo on-line nel nostro paese.

In caso di vincita ai casinò online Aams, gli scommettitori possono incassare l’importo vinto senza doversi preoccupare di dichiarare tale entrata al fisco, in quanto tale somma è depurata dalla tassazione che viene applicata alla fonte.

Purtroppo, la stessa possa non si può dire quando si gioca e si vince ai casino on-line illegali. Infatti, lo scommettitore vincente è tenuto a dichiarare al fisco tale entrata al momento della dichiarazione dei redditi, perché, in caso contrario, si compie un reato di evasione fiscale ai danni dello Stato con conseguenze piuttosto pesanti nei confronti degli utenti la cui condotta risulta essere irregolare.

Infine, nei casino on-line legali, le promozioni con cui si assegnano dei bonus prevedono dei termini e condizioni che consentono in tempi celeri di sbloccare il valore di tali incentivi al gioco e delle eventuali vincite conseguite grazie all’impiego, in quanto i requisiti di scommessa non sono così proibitivi come invece spesso accade nei Casino online illegali.

Gioca dal vivo con i casino online migliori

24 luglio 2014 Posted by itubessa

I Casino online dal vivo sono dei contesti di gioco molto interessanti per le opportunità di intrattenimento che sono in grado di garantire ai giocatori i quali, ogni giorno, vanno alla ricerca di servizi sempre più sofisticati e rispondenti alle loro esigenze. Si tratta di una categoria di giochi che soddisfa le aspettative di coloro i quali intendono maturare delle esperienze di gioco molto simili a quelle di una reale casa da gioco terrestre.

Lo scommettitore ha la possibilità di stare comodamente seduto sul proprio divano di casa per seguire il gioco che si svolge al tavolo della Roulette, Blackjack, Baccarat e Casinò Hold’em collegandosi per mezzo di una webcam. Grazie al servizio di live chat, lo scommettitore può comunicare in tempo reale sia con le croupier sia con gli altri giocatori che siedono allo stesso tavolo da gioco.

I risultati di gioco vengono determinate in maniera tradizionale, proprio come avviene in un vero casino terrestre e non per mezzo di un generatore casuali di numeri come nelle piattaforme per il gambling on-line. Nel tempo, si sono sviluppati dei servizi di gioco particolari che consentono allo scommettitore che esegue di gioco in diretta streaming anche in tv. Ne è un esempio Winga Casinò, che sul canale 63 del digitale terrestre propone una serie di trasmissioni che consentono di giocare seguendo la diretta.

Di recente, inoltre, il casino on-line di Lottomatica, Vegas Club, propone delle applicazioni Web che possono essere scaricate in pochi secondi per divertirsi anche quando si è in movimento per godere del meglio del gambling in versione live offerto da le croupier con cui si può comunicare in qualunque posto ci si trovi e in qualunque momento.

Si ricorda che i servizi di gioco offerti dal Casino online dal vivo possono essere praticati soltanto se si accede al gioco con soldi veri. Le percentuale di restituzione sono molto elevate e, in conformità alle norme che regolano il gambling on-line nel nostro paese, sono nettamente superiori al 90%. In media, secondo le stime compiute sul mercato, i payout si aggira intorno al 97-98%. Pertanto buona parte della raccolta derivante dal volume di scommesse globalmente prodotto dei giocatori ritorna sotto forma di premi in denaro nelle loro tasche.

Il livello di sicurezza di cui gli scommettitori possono beneficiare durante le proprie scommesse on-line è massimo. Le vincite conseguite ai Casino online dal vivo sono dimostrate pubblicandole in apposite tabelle dei pagamenti dove figurano le somme erogate, i giochi praticati e le iniziali degli utenti vincitori.

Gli scommettitori, prendendo parte alle promozioni di benvenuto collegate ai servizi di gioco offerti dai Casino online dal vivo, hanno la possibilità di incassare degli ottimi bonus del 100% sul primo versamento con cui raddoppiare il valore delle risorse da destinare al gioco in versione live. Tali incentivi al gioco possono essere ottenuti anche nel caso in cui lo scommettitore gioca al Casino online dal vivo dal proprio dispositivo mobile.

Prima di iniziare a giocare, infine, consigliamo di leggere attentamente il regolamento per conoscere le condizioni che consentono di sbloccare il suo intero valore delle vincite conseguite grazie tramite il suo utilizzo.

Casino di venezia punto d’incotrno tra mafiosi

24 luglio 2014 Posted by itubessa

Il Casinò, come immagine, dà quel senso di eleganza, atmosfera, raffinatezza che coinvolge ogni giocatore quando lo frequenta: il Casinò di Venezia, certamente, non si sottrae a queste sensazioni, anzi, è uno dei Casinò più prestigiosi ed “invidiati”. Ciò non toglie che dopo un’attenta indagine svolta dalle Fiamme Gialle si è scoperto che presso il Casinò avvenivano importanti incontri tra alcuni esponenti del clan dei casalesi ed un imprenditore titolare di uno dei cantieri creati a L’Aquila per la ricostruzione dopo il famoso e terribile terremoto del 2009. Le indagini della Guardia di Finanza sono state accurate e complesse e proprio durante questi incontri sono stati girati video che riprendevano gli interessati che successivamente sono stati sottoposti a pedinamento ed intercettazione ambientale.

Dalle informazioni raccolte pian piano si è tutto chiarito: i casalesi si erano infiltrati nel processo di ricostruzione e da lì sono scattate subito le manette per quattro imprenditori. Quindi, il Casinò era “solo” un luogo di incontro tra il clan e l’ambiente dell’imprenditoria edile aquilana: ancora una volta, quindi, il gioco e L’Aquila si “incontrano”, poiché non possiamo certamente dimenticare che lo Stato, attraverso il decreto Abruzzo “Interventi a favore delle popolazioni colpite”, ha introdotto le Videolotterie per consentire al più presto la ricostruzione dell’area devastata dal terremoto. Sono stati allora distribuiti su tutto il territorio nazionale circa 51mila terminali in ben 4600 sale terrestri: lo scopo prevedeva l’invio annuo di 500milioni di euro per la ricostruzione. Peccato che questi soldi non siano mai arrivati.

Competenza sul settore del gioco d’azzardo

24 luglio 2014 Posted by itubessa

Certamente, nel mondo del gioco d’azzardo quella che regna maggiormente è l’incertezza e la poca chiarezza. Invece, una voce fuori dal coro c’è: è quella della Corte Costituzionale che con due ordinanze, pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale, ha annullato la competenza esclusiva del Tar del Lazio ad esprimersi sui provvedimenti emessi dall’Autorità di Polizia relativi al rilascio di autorizzazioni in materia di giochi pubblici “con vincita in danaro” e dell’art. 14 per violazione degli articoli 3,25,125,24,111 e 77 Cost., nonché degli articoli 13 -nella parte in cui qualifica inderogabile la competenza territoriale-, 14,15 e 16 c.p.a, per violazione dell’art.76 Cost. La bocciatura e l’annullamento della competenza esclusiva del Tar del Lazio a decidere quindi in materia di giochi e scommesse è stata trasmessa anche alla Commissione della Camera.

Nel testo si legge: “”Dichiara l’illegittimità costituzionale dell’articolo 135, comma 1, lettera q-quater), del decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104 (Attuazione dell’articolo 44 della legge 18 giugno 2009, n. 69, recante delega al Governo per il riordino del processo amministrativo), nella parte in cui prevede la devoluzione alla competenza inderogabile del Tribunale amministrativo regionale del Lazio, sede di Roma, delle controversie aventi ad oggetto i provvedimenti emessi dall’autorità di polizia relativi al rilascio di autorizzazioni in materia di giochi pubblici con vincita in denaro”. Almeno per un punto nel mondo del gioco…. chiarezza è fatta! Troppi ricorsi, recentemente, sono stati proposti con tante spese effettuate sia da parte degli operatori sia da parte delle varie Amministrazioni. Un punto fermo c’è… finalmente.